E’ stato depositato il ricorso al Tribunale del Riesame di Lecce con il quale l’avv. Franco Orlando, legale dell’attentatore di Brindisi, Giovanni Vantaggiato, chiede che venga rivisto il capo di imputazione a carico del suo assistito.

Il difensore dell’imprenditore di Copertino (Lecce) chiede in particolare che venga esclusa l’aggravante della finalita’ terroristica, contestata dalla Procura distrettuale antimafia di Lecce insieme al reato di strage e di possesso ed esplosione di congegno micidiale. Nei prossimi giorni il criminologo Francesco Bruno dovrebbe elaborare il profilo psichiatrico di Vantaggiato attraverso il test di valutazione al quale l’imprenditore ha risposto alcuni giorni fa dalla cella dell’ala femminile del carcere di Lecce, nella quale e’ rinchiuso in isolamento dal 7 giugno scorso

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 × 3 =