Da fonti investigative si è appreso che sono ancora in corso perquisizioni nel deposito di Giovanni Vantaggiato, l’imprenditore di Copertino fermato ieri sera per l’attentato del 19 maggio scorso alla scuola “Morvillo Falcone”.

Perquisizioni sono state effettuate anche in altri locali di pertinenza dell’uomo, mentre sono a disposizione dell’autorita’ inquirente per rilievi scientifici, le autovetture – intestate a Vantaggiato e sua moglie – individuate nei filmati, che hanno consentito di risalire all’uomo.
E perquisizioni saranno fatte a breve anche a bordo di una imbarcazione di proprieta’ di Giovanni Vantaggiato ormeggiata nel porto di Porto Cesareo. L’imbarcazione, un barca a motore, viene utilizzata dall’uomo per le vacanze. La polizia scientifica e i carabinieri si sposteranno a Porto Cesario non appena ultimata la perquisizione, che ormai e’ nella fase conclusiva, che e’ stata compiuta nel deposito di carburante agricolo sulla strada tra Copertino e Leverano. Polizia e carabinieri hanno prelevato dal deposito campioni e materiale vario utile alle indagini. La perquisizione e’ stata compiuta alla presenza dell’avvocato difensore di Vantaggiato, Franco Orlando.