Imu, Patto di stabilità, Credito alle imprese nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni, tra i temi affrontati ieri in Confindustria con Anci Puglia. Presenti il vicepresidente vicario Cosimo Durante e la vicepresidente Maria Cristina Rizzo

Anci ha proposto l’Imu a totale gestione comunale e la deducibilità ai fini Irap ed Ires degli interessi passivi pagati dai creditori della P.A. A conclusione dei lavori Anci Puglia e Confindustria hanno convenuto sull’opportunità di dare seguito all’incontro con un successivo coinvolgimento dei sindaci e del mondo imprenditoriale per una condivisione delle iniziative finalizzate a salvaguardare da un lato l’autonomia degli Enti Locali e dall’altro i diritto delle imprese a ricevere in tempi certi i pagamenti.

I referenti di Anci hanno sottolineato l’importanza dell’incontro di lunedì 11 giugno, tra l’Associazione dei Comuni e il Governo, dal cui esito dipenderà la possibilità di riprendere azioni di mobilitazione da parte dei sindaci, sulle questioni di finanza locale,  dopo la rinuncia alla manifestazione di Venezia causa sisma in Emilia.

Intanto, l’Anci Puglia insieme ad IFEL ha organizzato un ciclo di tre seminari on line di approfondimento sulla disciplina dell’IMU, riservato ai comuni pugliesi, che partirà domani 8 giugno e proseguirà nei giorni 15 e 22 giugno. In particolare gli incontri tratteranno gli aspetti relativi all’impatto sul bilancio, alla predisposizione del regolamento IMU e ai profili applicativi dell’imposta. I comuni potranno iscriversi, via e-mail all’indirizzo seminarionline@anci.puglia.it per ricevere gli login e password di accesso ai seminari.

 

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.