Hanno patteggiato due anni ed otto mesi di reclusione Fabrizio Coia, 35enne di Uggiano La Chiesa ed Eugenio Barone, 36 anni di Giurdignano con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

I due incensurati hanno chiuso il proprio conto con la giustizia davanti al gup Annalisa De Benedictis dopo che gli  avvocati difensori Antonio Costantini, Antonio Amato e Antonio Calcagnile
avevano concordato la pena con il sostituto procuratore Antonio Negro. Gli arresti risalgono allo scorso 24 maggio allorquando i due vennero intercettati a bordo di una Volkswagen Golf, sulla Castro-Vitigliano. Le forze dell’ordine intimarono loro di fermarsi. Secondo la ricostruzione della guardia di finanza di Otranto i due si liberarono repentinamente di un grosso involucro, al cui
interno, le fiamme gialle ritrovarono la sostanza stupefacente, circa un chilo di marijuana, accuratamente confezionata con del nastro adesivo. Oltre alla droga i militari sequestrarono l’autovettura utilizzata per il trasporto e 270 euro in contanti. Barone e Coia si trovano tuttora reclusi.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

due × cinque =