Nell’era della sostenibilità e della cultura del km0 le nostre terre contadine diventano luogo eletto di ricerca e scoperta. Domani venerdì 22 giugno è prevista l’uscita di “Salento Km0 – Guida alle Aziende Agricole sostenibili e alle Antiche Varietà del Salento” edito da Lupo Editore.

Si tratta di una pubblicazione che affronta temi cruciali della modernità come alimentazione, ambiente, agricoltura, attraverso un viaggio nel Salento sostenibile. Vengono raccolte le esperienze delle aziende agricole e dei produttori che praticano l’agricoltura biologica, biodinamica o sinergica e che vendono i loro prodotti direttamente in azienda, a “chilometro zero”. Questo affascinante viaggio offre inoltre uno spaccato di quelle esperienze che operano per la tutela e la salubrità del territorio, non solo in termini di produzione, ma anche di distribuzione. L’appuntamento è per venerdì 22 Giugno dalle ore 20 a Zollino in Piazza San Pietro, in occasione della Fiera di San Giovanni. Il volume sarà poi disponibile per tutto il periodo estivo nelle edicole e nelle librerie della provincia di Lecce, presso aziende agricole, circoli culturali, durante sagre, eventi e presentazioni pubbliche.

Sempre venerdì 22 giugno, a partire dalle ore 9.00, presso la sala conferenze del centro polifunzionale per gli studenti (ex Palazzo delle Poste – Piazza Cesare Battisti – Bari), la casa editrice Kurumuny parteciperà con i suoi libri al workshop “Espressioni d’arte in Biblioteca. La cultura attraversa cinema, musica e teatro” organizzato dalla Biblioteca Multimediale del Consiglio Regionale della Puglia, Teca del Mediterraneo. Evento ritenuto oggi il più importante del Mezzogiorno nel campo bibliodocumentale, in questo anno 2012, giunto alla 15° edizione, è dedicato alle espressioni d’arte in biblioteca. Permetterà di conoscere le esperienze nel settore biblioteconomico – gestionale realizzate in Puglia, in Italia e nei Paesi del Mediterraneo.

Sabato 23 giugno invece all’Orto dei Tu’rat Prov. Felline Torre San Giovanni (Ugento Lecce) si tiene “E stati sènza estate” una giornata di festa all’Orto dei Tu’rat per conoscere, sostenere e autofinanziare un “progetto magico”: spremere acqua dalle pietre. Durante la festa è prevista la proiezione del documentario di Elisa Mereghetti e Marco Mensa LE ACQUE DI CHENINI, una produzione COSPE L’Oasi di Chenini, nei pressi di Gabe’s in Tunisia, una delle rare oasi di mare del Mediterraneo, è in pericolo. I palmeti scompaiono e le sorgenti d’acqua che la rendono rigogliosa non ci sono più, sostituite dalle pompe che erogano acqua a caro prezzo. Il film racconta  la “resistenza” dei vecchi abitanti del luogo per affrontare i problemi derivanti dall`inquinamento e dallo sfruttamento delle acque per i processi industriali. Dalle ore 22,00 concerto di pizzica e di musiche della tradizione popolare del sud con Ionica Aranea, a seguire performances di artisti e musicisti salentini che hanno promosso il CD a sostegno dell’Orto dei Tu’rat (Ti disseterai in terreni aridi), che durante la serata verrà presentato.

 

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × due =