Opere probabilmente destinate a un parcheggio  abusivo e distributori automatici senza autorizzazione, sono state sequestrate dopo le ultime verifiche dei Carabinieri della Stazione di Gallipoli, insieme agli agenti della municipale e della forestale, finalizzate a contrastare l’abusivismo edilizio sul litorale gallipolino.

Con la stagione estiva ormai alle porte, in molte zone fervono i lavori per creare delle nuove strutture per accogliere i turisti, ma purtroppo, qualcuno non si preoccupa di avere le necessarie concessioni edilizie o se sta arrecando danno al patrimonio naturale presente sul territorio. Così, al termine di numerosi accertamenti, i militari hanno messo i sigilli a un ampia area, in zona “Baia Verde”, abusivamente destinata al parcheggio di auto. Arrivati sul posto, per le verifiche del caso, le violazioni alle leggi sul vincolo paesaggistico ed idrogeologico sono state evidenti, infatti erano state create passerelle, per permettere l’ arrivo alla spiaggia della baia verde, rovinando le dune e tagliando alcuni alberi presenti, inoltre erano state posizionate delle strutture in legno con all’interno dei distributori automatici di bevande, il tutto senza alcuna autorizzazione. La zona interessata è quella dell’area campeggio “la Praja”, data in gestione ad una cooperativa; quindi al termine di tutti i necessari accertamenti sono stati posti i sigilli e dichiarata sotto sequestro.