Centonovantotto candeline per l’Arma dei Carabinieri. Da circa due secoli, la Benemerita è al fianco dei cittadini, al servizio dello Stato e della pubblica sicurezza ed oggi, 5 giugno, ricorre la data storica della consegna della prima medaglia d’oro al valore militare, avvenuta nel 1920.

Il Corpo dei carabinieri venne istituito nel 1814, da re Vittorio Emanuele I. In occasione del 198esimo anniversario della fondazione, nel palazzetto dello Sport di Lecce, in piazza Palio, si è svolta la cerimonia commemorativa, alla presenza delle massime autorità politiche, militari ed istituzionali del territorio.
Una festa sobria e rispettosa, con un ricordo ai caduti ed un pensiero inevitabile alle vittime del sisma in Emilia, ricordate nel minuto di silenzio prima dell’inizio della cerimonia.
Dopo la lettura dei saluti del Presidente della Repubblica, del Ministro degli Interni e del Comandante Generale dei Carabinieri, ha preso la parola il Comandante provinciale, il Colonnello Maurizio Ferla, che ha sottolineato il momento particolare che attraversa la nostra nazione e le conseguenze negative della recessione economica, che affligge tutti i settori della vita sociale, analizzando anche il risvegliarsi dei fenomeni di natura terroristica e l’impennata registrata dai reati di natura predatoria, quali furti e rapine. Una escalation dettata prevalentemente dalla crisi economica, che trasforma la persona “normale” in delinquente. Significativo, infatti, il dato relativo alla gente che, per sbarcare il lunario, si improvvisa rapinatore o ladro.
Ventisei carabinieri del comando provinciale di Lecce hanno ricevuto l’encomio, per essersi distinti con la loro professionalità e capacità investigativa, dando un apporto determinante alle indagini e consentendo l’arresto di numerosi criminali.

Di seguito, i militari che hanno ricevuto il premio:
Encomio semplice: luogotenente Luigi Vergaro, maresciallo aiutante Enrico Leo e vice brigadiere Antonio Rizzo (aliquota operativa della compagnia di Lecce), luogotenente Daniele Garzia, maresciallo aiutante Massimo Falconieri, maresciallo Damiano Cambò, brigadiere Giuseppe Rizzo l’appuntato scelto Matteo Dell’Anna (del nucleo investigativo), brigadiere Giuseppe Greco (stazione cc Monteroni), brigadiere Domenico Taddei (stazione cc di Santa Rosa di Lecce), maresciallo aiutante Alessandro Todaro, maresciallo aiutante Giuseppe Muscatello, maresciallo Osvaldo Leo, brigadiere Marco Rollo, vice brigadiere Antonio Greco, vice brigadiere Silvio Immacolato (compagnia cc Gallipoli), maresciallo semplice Riccardo Musardo, maresciallo semplice Vito Cantoro, brigadiere Daniele Merico, brigadiere Giuseppe Della Bona, appuntato scelto Fredy Antonio Cursano, appuntato Giovanni Stella (stazione cc Maglie)
Elogio: luogotenente Antonio Saponaro, maresciallo aiutante Antonio Giudice (aliquota operativa della compagnia di Campi Salentina), appuntato scelto Sergio Bramato, (stazione cc di Presicce), brigadiere Giorgio Cosimo (contingente dei carabinieri presso la missione “Eulex” in Kosovo).

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

3 + dodici =