Centocinquantamila euro per promuovere la crescita economica e culturale. È la somma che il Consorzio universitario interprovinciale salentino mette a disposizione per il 2012.

Si tratta di contributi destinati ai Comuni delle province di Lecce, Brindisi e Taranto che, in accordo con l’Università del Salento, l’Accademia delle Belle arti di Lecce e il Conservatorio musicale di Lecce, proporranno progetti da realizzare sul territorio.
Le domande per partecipare al bando vanno presentate entro le ore 12 di martedì 31 luglio alla segreteria generale del Cuis, che ha sede a Palazzo Adorno a Lecce.
Agli amministratori non resta che cogliere l’opportunità offerta dallo storico Consorzio, presieduto dal presidente della Provincia Antonio Gabellone.
Il concorso per ottenere i finanziamenti è riservato agli Enti che aderiscono al Cuis, singoli o associati, anche in partenariato temporaneo. Ma possono partecipare anche  Enti non consorziati, purché deliberino l’adesione al Cuis, da produrre unitamente al progetto. Gli Enti, nella predisposizione dei progetti e nella loro realizzazione, si impegnano a incentivare esclusivamente i giovani ricercatori salentini, assegnisti, dottori di ricerca e dottorandi di ricerca, dell’Università del Salento, dell’Accademia delle Belle Arti e del Conservatorio musicale di Lecce.
Ogni progetto avrà a disposizione una dotazione massima di 20mila euro.
Nel corso degli anni, il Consorzio universitario interprovinciale ha sostenuto l’azione dei Comuni da nord a sud del Salento. E con il suo contributo ha permesso di realizzare importanti azioni che si sono dispiegate in vari ambiti: dalla cultura, all’ambiente, al turismo. Basti ricordare, solo per citare qualche esempio tra i tanti, la valorizzazione dei patrimoni librari, il supporto all’archeologia, il recupero di edifici storici, gli studi sulla gestione e l’ottimizzazione del ciclo dei rifiuti, quelli sui flussi turistici e il progetto per un nuovo modello di porti turistici.

“Anche con il Bando del 2012 – sottolinea il presidente Antonio Gabellone – il Consorzio universitario interprovinciale salentino intende venire incontro alle esigenze degli enti locali dando impulso a importanti progetti per lo sviluppo del territorio. I finanziamenti sosterranno infatti  direttrici di lavoro essenziali per il futuro del Salento e strettamente legate tra loro, come ambiente, cultura e turismo. E’ d’obbligo rimarcare, poi, come in un momento di perdurante crisi economica, che comporta pesanti ristrettezze economiche anche per gli enti locali e le Università, il sostegno del Cuis diventi essenziale per portare avanti progetti altrimenti destinati a rimanere lettera morta. Inoltre, ultimo ma non meno importante, l’aver legato la realizzazione degli interventi sul territorio ai ricercatori dell’ateneo salentino offrirà anche ai nostri giovani studiosi un’occasione concreta e retribuita per mettere a frutto le proprie elevate competenze”.

La domanda di finanziamento va inviata a mezzo raccomandata (o consegnata a mano) entro le ore 12 del 31 luglio 2012, in plico sigillato contenente l’indicazione “Progetto CUIS per il contributo 2012” indirizzato alla Segreteria generale del CUIS, Via Umberto I, 13 (c/o Provincia di Lecce), 73100 Lecce.
Per ulteriori informazioni, è possibile contattare la Segreteria del Cuis allo 0832-683411.