Dopo due anni torna la Biennale del Salento, l’evento che promuove l’arte contemporanea concentrando l’attenzione sui tanti artisti locali. Saranno 26 in tutto che esporranno le proprie opere nel Castello Carlo V di Lecce.

La Biennale del Salento è promossa dall’Associazione culturale Tracce Arte Contemporanea e gode del patrocinio della Provincia di Lecce. Non solo, il Comune di Lecce, ha inserito l’evento nella lista degli eventi per la candidatura della città come Capitale della Cultura 2019.
“Si accende un faro sull’arte contemporanea.” Ha dichiarato l’assessore provinciale alla cultura Simona Manca. “Dopo un periodo in cui lo sguardo si è concentrato maggiormente sull’arte classica, ecco che ora si fa formazione e promozione con la Biennale.”
L’evento vedrà la sua inaugurazione sabato 16 giugno alle 20.30 e continuerà fino al 17 luglio.
Non solo artisti locali ma anche alcune figure conosciute in campo internazionale, impreziosiranno la Biennale, dimostrando l’importanza di questo evento.
“Saranno la sorpresa e l’originalità a predominare, abbiamo in serbo alcune novità interessanti”, ha spiegato Fernando Perrone, uno degli artisti che parteciperanno all’evento, assieme ad Ornella Durini, Fulvia Perrone, Massimo Schito, Vittorio Tapparini, Tarshito, Mihaela Vasilescu e a tanti altri. “Un appuntamento che lascerà delle tracce, insomma.”
“La prima Biennale ha riscosso tanto successo da diventare un’esperienza consolidata”, ha concluso l’assessore Manca. “E la Provincia vuole valorizzare fortemente gli artisti che lavorano sul territorio, tutelando il proprio lavoro che deve essere rispettato.”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

venti + 14 =