“L’inaugurazione della pedana estiva per gli amici diversamente abili, avvenuta nella giornata odierna nella marina leccese di Torre Chianca, rappresenta una delle pagine migliori di questo inizio estate, perché è testimonianza concreta che l’impegno per la tutela dei diritti civili e sociali delle persone in condizioni di disagio o diversa abilità, fisica e psichica, è un dovere che si sta facendo strada nella coscienza collettiva.” è quanto dichiara in una nota l’Onorevole Ugo Lisi.

“L’azione che tanti attori del mondo istituzionale e sociale stanno condividendo – continua –  in una prospettiva di servizio ha trovato, anche nella giornata di oggi, una declinazione pratica: l’installazione di una pedana o la consegna di una sedia job è un segno di civiltà che lenisce non soltanto le problematiche di chi soffre in prima persona l’impossibilità di compiere gesti quotidiani e autonomi di svago, ma ci fa sentire tutti vicini alle famiglie che, troppo spesso, in passato, si sentivano sole perché lasciate sole.”

Conclude: “Essere parte integrante di una comunità significa condividere con tutti anche i gesti di generosa solidarietà che fanno sentire bene non solo chi li riceve, ma anche chi li compie.”

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sedici − sedici =