Foto Antonio CastelluzzoI vigili del fuoco stanno lavorando da ore, per domare l’incendio che, nel primo pomeriggio, ha interessato il vivaio “Vantaggiato”, sulla Lecce-San Cataldo. Le fiamme hanno divorato tutto ciò che incontravano sulla loro strada; i danni sono ingenti: distrutte due serra, bruciati quattro ettari di terreno.

Sul posto, sono presenti quattro mezzi dei vigili del fuoco, tre provenienti dal comando provinciale di Lecce ed uno da Campi Salentina, chiamato a dar manforte ai caschi rossi nella lotta contro il fuoco. Presenti anche gli uomini del corpo forestale ed i volontari della protezione civile.
Fortunatamente, i vigili del fuoco sono riusciti ad evitare che il rogo interessasse i mezzi Foto Antonio Castelluzzoagricoli custoditi nel deposito. Da una prima ricostruzione dei fatti, sembra che le fiamme abbiano, per cause incerte, iniziato a bruciare delle sterpaglie a ridosso della strada. Le lingue di fuoco, alimentate dal vento, si sarebbero estese in poco tempo.
L’area interessata dalle fiamme si trova sulla parte posteriore del vivaio. I danni sono notevoli: una delle serre della struttura sarebbe stata completamente incenerita, così come alcuni alberi di palma.

Gli agenti di polizia della sezione Volanti della Questura di Lecce hanno poi eseguito un sopralluogo, per accertare se l’incendio sia stato innescato dalla mano dell’uomo. Tuttavia, sul posto non è stato trovato alcun elemento che possa far pensare ad un atto doloso.
Con l’avvento dell’estate, inizia il periodo “caldo”, sotto tutti i punti di vista. Un periodo in cui gli incendi, dolosi o accidentali, subiscono una improvvisa e pericolosa impennata.

Foto Antonio Castelluzzo

Foto Antonio Castelluzzo

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.