Giunge a conclusione il Cantiere dei Piccoli, il laboratorio teatrale tenuto da Carlo Durante, attore dei Cantieri Teatrali Koreja di Lecce, rivolto a bambini e ragazzi di età compresa tra i 6 e gli 11 anni.

Quest’anno genitori, nonni, parenti, zii, cugini di tutte le taglie e semplici curiosi sono invitati a consultare il gigantesco vocabolario custodito da Koreja che raccoglie le testimonianze e i racconti dei bambini che hanno partecipato all’edizione invernale del Cantiere dei Piccoli.

Mercoledì 13 giugno alle ore 18.00, infatti, in scena Vocabolario (ingresso libero) con i giovanissimi Amelie Brachet, Lucio Caprioli, Lorenzo Coluccia, Elisa Congedo, Irene Grecuccio, Stefano Leone, Martina Lomascolo, Virginia Marzano, Nicola Marziliano, Alessandro Mele, Cristina Rosafio, Francesca Villanova.

Nello spettacolo, oltre ad un ricco album fotografico e ad un paio di questionari per genitori, si intravede la fiaba Ruti vuole dormire di David Grossman, tratta dal libro Ruti vuole dormire e altre storie. Più che narrare la fiaba, i bimbi, si immedesimano nella protagonista, fino al punto di non volersi più alzare dal letto e non voler più andare a scuola per restare al calduccio, a sognare.

Lo spazio, il ritmo, l’uso della parola e l’esercizio della fantasia, questi i temi affrontati coi bambini durante l’anno. Tutto il materiale teatrale raccolto è stato inserito in una struttura più grande, un contenitore, un gigantesco Vocabolario, appunto, che racchiude il senso della dimostrazione di lavoro finale: una serie parole-comando danno il via a movimenti, stop e danze che scivolano in piccole scenette fatte di racconti.

[…] E’ bravo mio figlio? Cosa avete fatto oggi? Com’è Lorenzo? Come stava oggi Nicola? Amelie, come si è comportata? Lucio mi ha detto che l’ultima volta si è stancato, come mai? Ma cosa fate in quelle due ore in sala? Posso assistere alla prossima lezione?
Finite le due ore insieme nella saletta di legno di Koreja, sono queste le domande più ricorrenti che mi fanno i genitori…La mia risposta è una “lezione aperta” o qualcosa di molto simile […]
Carlo Durante

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno × tre =