Alla luce  della cessione del territorio di Casalabate  ai comuni di Squinzano e Trepuzzi, le Amministrazioni comunali interessate (Comuni di Lecce, Squinzano e Trepuzzi) hanno stabilito che i contribuenti di Casalabate verseranno l‘intera Imu al Comune di Lecce.

La decisione è stata adottata al termine di un incontro al quale hanno preso parte il sindaco di Lecce, Paolo Perrone, l’assessore ai Tributi del Comune di Lecce, Attilio Monosi, il sindaco di Trepuzzi, Oronzo Valzano e il Commissario Prefettizio del Comune di Squinzano, il viceprefetto Guido Aprea. 
Il provvedimento è stato adottato per semplificare i conteggi e le modalità di pagamento dell’imposta comunale. La prima rata dell’Imu, ricordiamo, si dovrà pagare entro il 18 giugno; la seconda, invece, è in scadenza il prossimo 16 dicembre. In entrambe i casi il versamento verrà effettuato direttamente dai contribuenti di Casalabate nelle casse dell’Amministrazione Comunale di Lecce. Per la compilazione e la stampa del modello F24 sul quale dovrà essere effettuato il versamento si potrà far riferimento al sito del Comune di Lecce www.comune.lecce.it
“Successivamente – spiega l’assessore Attilio Monosi – saranno i tre Comuni ad effettuare i rispettivi conguagli anche in considerazione del fatto che la nostra Amministrazione sta continuando a pagare ancora i mutui per le opere realizzate o in via di realizzazione, la pubblica illuminazione e la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani all’interno del territorio di Casalabate. Ad ogni buon conto, posso rassicurare i cittadini che non ci sarà alcuna sanzione a loro carico, almeno pe quest’anno, nel caso in cui dovessero versare le somme dovute erroneamente ad un altro Comune”. 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 + 12 =