Sarà ancora una volta il pilota bergamasco Matteo Gamba a difendere i colori della Casarano Racing nel  Campionato Italiano Rally (CIR) che, il 29 e il 30 giugno, vede in programma il 25esimo Rally San Crispino Città di Gubbio, valido come quinta prova del CIR.

Il driver lombardo, affiancato dal frusinate Emanuele Inglesi, a bordo della Peugeot 207 S2000 del team Balbosca, dovrà vedersela, ancora una volta, con Paolo Andreucci e Umberto Scandola, che lo precedono sia nell’ordine di partenza, sia nella classifica generale del CIR.
Con 51 punti conquistati nelle prime quattro gare del Campionato, Gamba occupa il terzo gradino del podio provvisorio, a 18 punti da Scandola e a 32 dal leader della classifica Andreucci.
Il cospicuo bottino di punti racimolati dal portacolori della Casarano Racing è il frutto di due quarti posti, una quinta piazza ed una sesta posizione nelle prime quattro gare del CIR.
Gamba avrà la possibilità di consolidare il terzo posto e, magari, di ridurre lo svantaggio nei confronti del duo di testa.
Intanto, la scuderia presieduta da Silvio Tabacchino si gode l’ottimo risultato maturato nel corso dell’ultima edizione del Rally del Salento, dove la Casarano Racing è riuscita a piazzare ben quattro dei sette equipaggi in gara nella top-ten.
Ottimo quinto posto, primo di classe S2000, per Tommaso Memmi, navigato da Monica Cicognini, su Peugeot 207. Un gradino più in basso, al sesto posto, secondo di classe R3C, troviamo il presidente Tabacchino, affiancato da Giordano Ferilli, su Renault New Clio della Sportex di Mondovì. All’ottavo posto della classifica generale, primo di classe A7 nonostante alcuni seri problemi di natura meccanica, staziona Rudy Lucrezio, navigato da Mauro Plantera, su Renault Clio Rs.
Al decimo assoluto, secondo di classe S2000, Sergio Terrini, patron della nota Twister Corse, con alle note Silvia Rocchi, anche lui su Peugeot 207 S2000.
Undicesimo posto per Emiliano Martina e Fabio Cossa, su Renault Clio Rs, e ventesima posizione, terzo di classe FN2, per il proprietario della Max Racing Massimiliano Centonze, con Matteo Vadacca alle note, su Peugeot 106. Sfortunato l’equipaggio composto da Michele Serafini e Cristian Quarta, su Renault Clio Rs, che ha dovuto dare forfait per un probabile problema elettrico alla seconda prova speciale.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciassette + 20 =