Un gesto rarissimo, di grande onestà, che, forse, pochi avrebbero fatto. Eppure, quando i due fidanzatini hanno ritrovato il portafogli straripante di soldi, ben 1200 euro, non ci hanno pensato su due volte e lo hanno portato in Questura.

La vicenda ha come protagonisti due fidanzati leccesi, due trentenni, che domenica notte, intorno alle 3, hanno rivenuto, nei pressi di un locale del centro storico leccese, un portafogli per terra.
All’interno, vi erano 1200 euro in contanti ed alcuni documenti del proprietario. “L’occasione fa l’uomo ladro”, recita il proverbio, ma non in questo caso.
I due fidanzati, infatti, colti da un grande senso civico, non hanno esitato a raggiungere gli uffici della Questura in viale Otranto, per consegnare il portafogli al poliziotto in servizio all’ingresso.
Dai documenti contenuti nel portamonete, l’agente è riuscito a risalire al numero di telefono del proprietario, poi giunto in Questura.
Constatato che dal portafoglio non mancava nulla, dopo i ringraziamenti e gli atti di rito per la restituzione di quanto rinvenuto, l’uomo esprimeva tutta la sua gioia, ammirato per il raro gesto di onestà dei due ragazzi.

 

CONDIVIDI