Nella suggestiva location di Largo Porta Alfonsina, sabato 2 giugno 2012, alle ore 21.00, un concerto all’insegna della musica d’autore, per salutare la chiusura della V Edizione della Ghironda Winter & Spring Festival.

Una razza in via d’estinzione quella dei cantautori come Renzo Rubino e la sua band, un concerto che darà ampia prova dell’esistenza di giovani esemplari talentuosi, in grado di sorprendere e appassionare gli amanti del genere e non solo.
Per l’ultimo appuntamento della V Edizione della Ghironda Winter & Spring Festival abbiamo scelto uno spettacolo a 360 gradi, in cui la teatralità e la bravura del giovane Renzo Rubino omaggeranno il pubblico, celebrando l’arrivo della stagione estiva, su un palcoscenico del tutto speciale.
Non si poteva scegliere una location più congeniale all’estro del giovane, ma incredibilmente maturo, talento di Renzo Rubino: Largo Porta Alfonsina, fulcro vitale del centro storico idruntino, sarà la pittoresca arena per la musica e il pianoforte del cantamusicattore pugliese, come lui stesso ama definirsi.
Creativo sin da piccolo, Renzo si esprime, infatti, in tanti modi: il teatro, l’arte e sopratutto la musica, entrano così a far parte della sua vita giorno dopo giorno.
Arrivato in finale nell’edizione 2011 di Musicultura, già Premio Recanati, vincitore del premio di Radio1Rai, finalista al Premio Tenco 2011, Rubino nasce ventiquattro anni fa in Puglia, e la sua breve ma avventurosa storia racconta la passione di chi ha in testa una sola cosa, la musica.
Renzo la musica la cerca, la sogna, la scrive, la suona e la canta per condividerla con il pubblico dei suoi concerti live.
Lui che già vanta collaborazioni di alto prestigio, preferisce, infatti, l’esibizione dal vivo, perché sono le emozioni che dà e riceve dal pubblico, la sua fonte ispiratrice.
Verve stralunata e disincantata, poetica e un po’ retrò, sono questi i toni dell’originalità di Renzo Rubino che hanno catturato anche il suo attuale produttore artistico, Andrea Rodini, vocal coach di X Factor. 
Ed è proprio con la produzione artistica di Andrea Rodini e la produzione esecutiva di Alioscia Pericoli, fondatore e patron della Spaghetti Music, che viene registrato il primo lavoro in studio di Rubino “Farfavole”: un disco composto da 7 brani (6 originali e 1 cover), tra i quali compare il già pluripremiato “Bignè”.
Un album d’esordio ricco di suggestioni che sorprende per l’originalità dei testi e la profonda ricerca delle soluzioni melodiche: un connubio d’amore per la parola e per la musica che si traduce in pura e semplice poesia.
Da “Che cosa sono le nuvole” a “Balla e Canta”, passando per “Pornokiller” fino al riarrangiamento di “Milioni di scintille” di Domenico Modugno, è facile farsi catturare dalla cifra stilistica di Renzo: un gioco raffinato e suggestivo in cui si interscambiano l’amore e la musica che, come le parole care a Renzo, danno vita ad affascinanti neologismi.
Gli Altri, della band inseparabile di Renzo Rubino, sono Andrea Libero Cito violinista, Andrea Beninati violoncellista e batterista, e Frabrizio Convertini bassista. Del loro talento e della loro grinta, Renzo dice di non poter fare a meno: senza Gli Altri gli mancherebbe una parte importante del suo amore per la musica.
L’ultimo concerto, ad ingresso gratuito, della Ghironda Winter&Spring Festival 2011/2012 vi aspetta per festeggiare insieme l’arrivo dell’estate con l’energia travolgente di Renzo Rubino e Gli Altri, sabato 2 giugno alle ore 21.00 presso Largo Porta Alfonsina di Otranto perché, come il giovane cantautore, ci piace immaginare “Tutti i concerti come fosse il primo, tutti i concerti come fosse l’ultimo, tutti i concerti come fosse l’unico”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

14 − sette =