Le cugine Maria Grazia e Sara Alemanno continuano a brillare nel panorama della pesistica nazionale. A Caltanissetta, dove sabato e domenica scorsi si sono svolti i Campionati Italiani Assoluti di pesistica, le due atlete salentine hanno conquistato il titolo nazionale nelle rispettive categorie di peso, portando a casa tre ori ciascuna.

In particolare, Maria Grazia Alemanno si è laureata Campionessa Italiana Assoluta per la 5^ volta in carriera, aggiungendo un altro titolo a quelli già ottenuti nel 2009, 2010 e 2011 nella cat. 69 kg e nel 2006 nella cat. 63 kg. Tesserata per l’ASD “Body’s Training” di Copertino, Maria Grazia ha disputato una gara impeccabile sollevando 80 kg nello strappo (75kg alla prima alzata, 85kg falliti alla terza) e 95 kg nello slancio (alla prima alzata, fallendo i 100kg nella seconda e nella terza), per un totale olimpico di 175kg. Risultato che le ha permesso di piazzarsi prima, podio davanti alla friulana Chiara Santarossa (per lei un totale di 149 kg, un abisso rispetto alla salentina) ed alla sassarese Grazia Piras (144 kg).
Se Maria Grazia continua ad essere imbattibile nella cat. 69 kg, non le è da meno la cugina Sara, che ha conquistato il titolo italiano al termine di una gara davvero avvincente all’ultima alzata con la barese Veronica Liuzzi nella cat. dei 63 kg. A spuntarla alla fine è stata proprio la salentina tesserata per le Fiamme Oro che, a parità di chili sollevati sia nello strappo (69 kg al terzo tentativo dopo le prime due valide a 65kg e 68kg) e nello slancio (86kg dopo la prima valida a 80kg e nonostante la seconda fallita a 85kg) è salita sul gradino più alto del podio per il suo minor peso corporeo.
Ma Sara e Maria Grazia Alemanno non erano le uniche salentine in gara: sulla pedana sono saliti anche Andrea Sederino (6° nella 77 kg con un totale di 258kg), Francesca Spina (5^  nella + 75kg con un totale di 138kg)  e Anna Chiara Cataldo (6^ nella + 69kg con un totale di 136 kg) dell’ASD “Body’s Training” di Copertino di Francesco Alemanno, oltre ad Alessandra De Ramundo della “Pesistica Salentina” di Aradeo (8^ nella cat. 63kg con un totale di 115kg). Ha dovuto, invece, rinunciare per infortunio il copertinese Emanuele Greco, tesserato per le Fiamme Oro.
Una menzione particolare merita però Anna Chiara Cataldo, la più giovane atleta in gara (classe 1998), che ha migliorato il record italiano Esordienti (da lei stessa detenuto) nello strappo della categoria di +69kg, aggiornandolo a 63kg. In terza prova Anna Chiara ha tentato un ulteriore record con il bilanciere carico a 65kg, ma non è riuscita a bissare l’impresa. Caparbiamente ci ha provato anche nella terza prova di slancio con il bilanciere carico a 77 kg, ma ha dovuto arrendersi anche in questo caso.
Gli Italiani Assoluti segnano la fine di tutte le gare con punteggio federale per la stagione agonistica in corso, al termine della quale la “Body’s Training” di Copertino, anche in virtù di tutti i risultati ottenuti a Caltanissetta, risulta per il 12° anno consecutivo e per il 3° Quadriennio Olimpico consecutivo, la prima società nella classifica nazionale italiana.
«Per me è una grande soddisfazione, e non solo perché testimonia che io ed i ragazzi che in questi anni ho allenato abbiamo lavorato bene – ha affermato il tecnico Francesco Alemanno -, ma anche perché in un periodo in cui Copertino viene identificato esclusivamente con il pazzo che ha messo la bomba alla scuola di Mesagne, spero che una bella notizia di sport possa contribuire a dare nuovamente un’immagine positiva del nostro paese».

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciannove + 5 =