Scippatori seriali di anziane nelle vicinanze degli uffici postali e Armando De Benedittis, 40enne di San Donaci, è stato condannato a sei anni di reclusione e Vanessa Leone, 21enne di San Pancrazio Salentino, a due anni ed otto mesi.

E’ quanto deciso dal gup Giovanni Gallo nel processo in abbreviato celebratosi in giornata. Il pubblico ministero Paola Guglielmi aveva chiesto sei anni ed otto mesi per l’uomo e tre per la donna. L’accusa è quella di rapina aggravata. L’avvocato difensore, Ivan Feola, aveva chiesto il minimo della pena per De Benedittis e l’assoluzione per la Leone. I due vennero arrestati dai carabinieri della Compagnia di Campi Salentina nell’ottobre dello scorso anno perchè ritenuti responsabili di una serie di borseggi, quattro, avvenuti in diversi comuni della provincia, a Novoli, Campi Salentina e Trepuzzi. Secondo quanto accertato dai carabinieri, i due avrebbero accumulato circa 7 mila euro per tutti i colpi compiuti. Un’anziana, vittima di uno scippo, si è costituita parte civile con l’avvocato Claudio Di Candia e verrà risarcita con una provvisionale di sei mila euro. L’avvocato dei due imputati ha già annunciato di voler appellare la sentenza di primo grado. De Benedittis si trova tuttora detenuto mentre Leone è libera.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.