E’ morto a Diso a 65 anni, dopo una malattia, il regista Giuseppe Bertolucci. Per anni presidente della Cineteca di Bologna, mosse i primi passi nel mondo del cinema facendo da aiuto al fratello maggiore Bernardo nel film ‘La strategia del ragno’

(1970) ed esordi’ l’anno dopo come regista nel mediometraggio ‘I poveri muoiono prima’.
Giuseppe Bertolucci da anni aveva acquistato una casa nel centro storico del piccolo paese salentino di soli 3.137 abitanti. Il sindaco di Diso Antonella Carrozzo, appresa la notizia, ha espresso il suo personale cordoglio e quello dell’amministrazione comunale alla famiglia del regista che gli abitanti di Diso consideravano un loro concittadino annunciando l’intenzione di dedicargli una piazza o una strada.

 

Una camera ardente per accogliere il feretro di Giuseppe Bertolucci viene allestita in queste ore dall’amministrazione comunale di Diso nell’ex convento dei cappuccini adiacente al municipio. In paese e’ gia’ arrivato il fratello del regista, Bernardo, mentre si attende in giornata l’arrivo di Roberto Benigni, suo grande amico. A quanto si e’ appreso, Bertolucci, malato da un paio d’anni, si e’ sentito male ieri, ha avuto problemi respiratori ed e’ stato portato nel vicino ospedale di Tricase (Lecce) dove e’ morto

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.