Stalking tra uomini e la vicenda finisce in un’aula di tribunale. Un 46enne di Nardò risulta imputato con le accuse di stalking, lesioni e violenza privata. Avrebbe perseguitato il nuovo compagno della ex moglie rendendole la vita un autentico incubo per circa un anno e mezzo.

Il sostituto procuratore Stefania Mininni ha chiesto ed ottenuto il giudizio immediato per l’uomo. Il processo si aprirà il prossimo 8 aprile 2013 davanti al giudice del Tribunale di Nardò. Secondo quanto accertato dalle indagini, sulla scorta delle molteplici denunce sporte dalla donna, assistita dall’avvocato Pierluigi Lagna, il 46enne avrebbe molestato il suo presunto rivale minacciandolo anche di morte e di fargli veramente tanto male. Il presunto stalker lo avrebbe poi pedinato, seguito e aspettato anche sotto casa e vicino ai luoghi da lui frequentati. C’è anche un episodio piuttosto grave nel capo d’imputazione e fa riferimento al sei settembre 2011 quando il 46enne scese dalla propria auto e brandendo un’asta minacciò il nuovo compagno della ex moglie. Nei mesi scorsi il presunto molestatore era stato anche raggiunto da una misura di avvicinamento dai luoghi frequentati dall’uomo.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

1 × 5 =