Incidente probatorio in giornata per una presunta violenza sessuale subita da una giovane residente nel napoletano all’interno di una struttura con sede a Presicce. La vicenda risale ad un anno fa e secondo quanto accertato dal magistrato inquirente Carmen Ruggiero e dai militari della stazione di Taviano

ad abusare della giovane sarebbe stato il titolare residente a Taviano. Gli abusi si sarebbero verificati in una sola situazione quando l’uomo avrebbe approfittato della ragazzina in macchina. Secondo il racconto della giovane, l’uomo avrebbe allungato le mani, dopo aver lamentato dolori allo stomaco per un gelato appena mangiato. La ragazzina avrebbe raccontato tutto quanto ai propri genitori dando il via alle indagini che hanno consentito di risalire al responsabile degli abusi. La giovane è stata già ascoltata dagli inquirenti e il magistrato Ruggiero ha effettuato una perizia sulle capacità a testimoniare della ragazzina.