C’è la richiesta di giudizio immediato avanzata dal sostituto procuratore Stefania Mininni nei confronti di Cristian Florin Manea, 35enne, originario della Romania e attualmente detenuto.

Le accuse nei suoi confronti sono quelle di tentata violenza sessuale, lesioni personali aggravate. Secondo le indagini condotte dai carabinieri, l’uomo avrebbe cercato con violenza e minacce di avere un rapporto sessuale con la propria convivente contro la sua volontà. Sarebbe stata minacciata e persino sputata in faccia e l’imputato le avrebbe anche gettato un bicchiere di vino. Inoltre Manea avrebbe inseguito la donna afferrandola agli avambracci e colpendola al braccio sinistro con un coltello da cucina e pronunciando la frase: “se non hai un rapporto sessuale con me ti ammazzo”. Alla donna sarebbero state procurate ferite in dieci giorni. L’episodio risale allo scorso 13 giugno. Ad aggravare la situazione di Manea ci sono le dichiarazionio di alcuni vicini che hanno riferito di aver assistito all’intera scena. L’uomo è difeso dall’avvocato David Dell’Atti.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.