Ancora una gioielleria nel mirino dei rapinatori. Dopo il colpo di qualche giorno fa a Racale, i malviventi sono tornati a colpire a Castrì di Lecce, dove hanno puntato la gioielleria “Mauro’s gioielli”, in via Grassi. Momenti di terrore per il titolare che, minacciato da una pistola, è stato picchiato e poi immobilizzato.

Ad agire, secondo una prima ricostruzione, sarebbero stati due individui. Entrambi avevano il volto coperto, mentre uno brandiva una pistola. I due hanno fatto irruzione poco dopo le 18, sorprendendo il titolare, Vincenzo Ingrosso, che in quel momento si trovava da solo.
L’uomo, davanti ai due banditi armati, non ha opposto resistenza, mentre i rapinatori lo legavano ad una scala, con delle fascette di plastica.
In pochi minuti, i malviventi hanno fatto incetta di ori e gioielli, fuggendo poi a piedi con un bottino sostanzioso, in via di quantificazione. É probabile che i banditi fossero attesi da qualche altro complice a bordo di un’auto.
La zona, dopo l’allarme lanciato dal commerciante, riuscito in qualche modo a liberarsi, è stata raggiunta dai carabinieri del norm della compagnia di Lecce e dai colleghi della stazione di Calimera. I militari hanno ascoltato il racconto dell’uomo, avviando le ricerche dei banditi, non potendo contare sui filmati delle telecamere, poiché la gioielleria ne sarebbe sprovvista.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

16 − 3 =