Il Comune di Vernole e il Tribunale di Lecce hanno stipulato – in data 13 giugno 2012 – una convenzione per lo svolgimento di Lavori di Pubblica Utilità presso l’ente locale.

I Lavori Pubblica Utilità consistono nella prestazione di attività lavorative non retribuite a favore della collettività da parte di soggetti ai quali il tribunale ha ritenuto di infliggere tale sanzione a titolo di espiazione della pena per reati di lieve entità.

Le attività da svolgere sono attinenti la tutela del patrimonio pubblico-ambientale, il settore della sicurezza e della educazione stradale, e indirizzata a favore di portatori di handicap, malati, anziani, minori o nel settore della protezione civile.

La convenzione sottoscritta ieri dal dott. Roberto Tanisi per il tribunale di Lecce  e dal sindaco Mario Mangione per il comune di Vernole, ha la durata di tre anni, tacitamente rinnovabili, e consente l’utilizzo presso il comune di Vernole di tre soggetti assegnati dal tribunale.

”L’iniziativa assunta dalla amministrazione comunale, di concerto con il tribunale di Lecce – ha affermato il sindaco Mario Mangione – mira ad avviare un percorso di recupero sociale da parte di quelle persone che hanno commesso reati minori, consentendo loro di potersi riscattare attraverso un percorso di utilità sociale impegnandosi gratuitamente e generosamente in qualcosa di attivo rispetto ad una pena sanzionatoria passiva sicuramente meno rieducativa e molto poco risocializzante.”

 



CONDIVIDI