Da Lunedì 16 Luglio, il parco acquatico “Splash” di Gallipoli ospiterà i ragazzi iscritti al progetto “Campus Scuola Estivo 2012”, organizzato dal Comune di Galatone e dall’Assessore alle Politiche Sociali, Annamaria Campa, al fine di offrire ai ragazzi opportunità ricreative e socio – educative durante le vacanze

estive. “Il Progetto nasce dalla convinzione dell’importanza di realizzare momenti di aggregazione e socializzazione per minori” afferma l’Assessore Campa “e ciò può essere realizzato attraverso attività educative e ricreative, per utilizzare e valorizzare al meglio l’arco di tempo tra la fine dell’anno scolastico e l’inizio delle ferie estive di genitori lavoratori. L’iniziativa è stata accolta con successo, come si può dedurre dalle numerose richieste di adesione. Da qui la scelta di allargare, in accordo con la struttura, il numero degli iscritti e consentire la partecipazione a quanti ne hanno fatto richiesta. Mi auguro che l’esperienza sia per tutti positiva e che sia colta come opportunità per sviluppare la propria autonomia, vivere assieme ai coetanei, acquisire sempre più le regole del rispetto e della collaborazione solidale, divertendosi all’aria aperta, tra sole, acqua, amici, gioco, movimento e sport”. In effetti, inizialmente il progetto prevedeva la partecipazione massima di 30 minori, ma in conseguenza di un elevato numero di richieste, il Sindaco Livio Nisi assieme all’Assessore Campa hanno deciso di accogliere le ben 53 adesioni di ragazzi di età compresa tra i 6 e i 14 anni, pervenute agli uffici del Settore Servizi Sociali.
Il progetto durerà per due settimane e si svolgerà dal lunedì al venerdì, dalle ore 09.00 alle ore 13.00, periodo in cui saranno proposte attività sportive e ludico-ricreative quali nuoto, calcetto, beach-volley, balli di gruppo, recitazione, pattinaggio, corsa e salto sul trampolino elastico, il tutto svolto assieme allo staff del parco, con la compagnia degli animatori.
Inoltre, il Comune garantirà anche l’assicurazione RCT, Infortuni e il trasporto di andata e ritorno ai richiedenti, organizzando dei punti di raccolta sparsi nel paese. La quota di partecipazione è a carico delle famiglie ed è di € 40,00 per tutta la durata dell’attività.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 × uno =