È l’ennesima tragedia che si è consumata nei mari del Salento. La dodicesima di un’estate nera per i bagnati che decidono di fare un bagno nelle meravigliose acque della penisola salentina. Stamattina, un’altra vittima.

La tragedia si è consumata nella prima mattinata a Torre San Giovanni, marina di Ugento, dove appena ventiquattrore fa un incendio di vaste proporzioni ha distrutto tre attività commerciali.
La vittima è un 71enne di Taurisano, Giuseppe Manco, che si trovava in compagnia di un amico nel mare nei pressi di lido Poseidone, uno degli stabilimenti storici della marina ugentina. Il dramma si è consumato in pochissimi istanti, alle 8 del mattino, davanti a tanti bagnati.
Giuseppe Manco era appena entrato in acqua, quando ha accusato un improvviso malore, che gli ha fatto perdere i sensi. Il suo corpo galleggiava in mare, quando l’amico si è accorto di quanto era successo. I presenti hanno trascinato l’uomo a riva, ma all’arrivo dei soccorsi per il 71enne di Taurisano non c’era ormai più nulla da fare. Quei pochi secondi trascorse in acqua in stato di incoscienza gli sono stati fatali: l’uomo è probabilmente morto annegato, ma certezze si avranno dopo la visita del medico legale, che sarà eseguita nelle prossime ore.
Sul posto sono intervenuti gli agenti di polizia ed i carabinieri della stazione di Ugento.

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.