”Oggi siamo felici. Giornate come questa restano impresse per tutta la vita, perchè ci ripagano del lavoro difficile che facciamo quotidianamente”. Lo ha detto all’ANSA Antonio Di Lonardo, direttore del Centro Ustioni di Pisa, commentando la dimissione dall’ospedale di Veronica Capodieci, la sedicenne

 

gravemente ferita nell’attentato di Brindisi, dopo 50 giorni di ricovero in Toscana.

”Veronica è uscita con le sue gambe appoggiandosi al fratellino – ha raccontato Di Lonardo – e possiamo dire che è perfettamente guarita dalle ustioni e che dopo le medicazioni e le cure fisioterapiche tornerà a fare una vita completamente normale. Nel reparto, dove e’ stata coccolata per quasi due mesi, stamani abbiamo fatto una piccola festicciola per salutarla. E ora che se ne e’ andata, e’ come se avessimo perso un pezzetto di noi”.

Di Lonardo ha voluto condividere i meriti della guarigione di Veronica con i colleghi pugliesi: ”La ragazza ci ha ringraziato – ha concluso -, ma il primo grazie va ai chirurghi che l’hanno operata subito dopo l’attentato e che le hanno regalato la speranza di vivere. Ci ha detto che presto andra’ all’ospedale di Lecce per incontrare medici e infermieri che l’hanno salvata”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

3 × cinque =