Nel breve Consiglio comunale di questo pomeriggio a Palazzo Carafa, due soli i punti all’ordine del giorno oltre alle domande di attualità. Nominati i componenti delle commissioni consiliari permanenti e di garanzia, nessuna riduzione sul numero come suggerito dal gruppo di minoranza. Maggiori controlli richiesti dall’opposizione sullo svolgimento del concorso pubblico per Vigili Urbani

 

Ad apertura d’assise, il neoeletto presidente del Consiglio, Alfredo Pagliaro ha annunciato il divieto di usare cellulari in aula consiliare e nelle sale attigue per componenti e stampa. Un veto che richiama quanto già annunciato dal sindaco Perrone nei giorni scorsi sull’interdizione del gabinetto del sindaco e del corridoio antistante ai giornalisti. Un provvedimento scaturito dall’uso improprio di una ripresa da telefonino in un momento di ordinaria amministrazione dell’ente.

Il Consiglio si è riunito a pochi giorni dall’insediamento ufficiale per votare il nuovo regolamento comunale di modifica delle commissioni consiliari. In vista della riduzione del numero di componenti del Consiglio, ridotto a 32 rispetto ai precedenti 40, anche le commissioni hanno subito una riduzione. Viene così modificato l’articolo 72 del regolamento del Consiglio con il passaggio a 8 componenti per commissione, 6 di maggioranza e 2 di minoranza; passano invece a 5 i componenti di maggioranza delle commissioni di controllo e 3 di minoranza. Il dibattito si è sviluppato attorno alla proposta del consigliere di minoranza Carlo Salvemini, nella proposta di riduzione anche del numero delle commissioni, dalle attuali 11, 9 più 2 di controllo, che sarebbero dovute passare a 7 + 1, in linea con le riduzioni apportate dalle direttive generali, indipendentemente dal costo per l’amministrazione come invece hanno inteso i consiglieri di maggioranza intervenuti. L’altra proposta di Salvemini ha riguardato la presenza effettiva dei componenti spesso “latitanti” dopo la firma di presenza.

La consigliera Pd, Loredana Capone, ha invece interrogato il sindaco sulle anomalie durante lo svolgimento della preselezione del concorso pubblico per Vigili Urbani che si è tenuto qualche giorno fa. Un uso improprio di cellulari e smartphone, come qualche partecipante ha riferito, potrebbe inficiare la regolarità della prova stessa. “Aspettiamo la relazione del comitato di vigilanza presente, su quanto accaduto – ha dichiarato il sindaco – e daremo conto ai partecipanti sul rispetto del regolamento che siamo i primi a voler far osservare”.

il problema sollevato dal consigliere di maggioranza, Daniele Montinaro, era già stao protocollato in una mozione dalla consigliera Mariano di Io Sud: la spending review proposta dal governo centrale impone un accorpamento degli uffici giudiziari. il sindaco Perrone, in risposta, ha fatto sapere che l’amministrazione si fa carico delle spese di gestione rimborsate in tempi lunghissimi dal Ministero degli Interni e al momento non può permettersi un ulteriore spesa per l’affitto di un altro stabile per l’accorpamento,. Resta invece nel programma dell’amministrazione la realizzazione di una cittadella della giustizia di cui si discuterà nei prossimi consigli.

In via del tutto eccezionale il presidente del Consiglio ha permesso l’esposizione della domanda di attualità del consigliere Salvemini, presentata meno di un’ora prima dell’apertura del Consiglio come prevede il regolamento, sull’incarico di natura politica conferito a Eugenio Pisanò, di coordinatore politico con prestazione gratuita. Il consigliere di Lecce Bene Comune, in forma cautelativa, ha suggerito un contratto di natura privata, dal momento che il regolamento comunale non prevede prestazioni gratuite verso l’ente. Nessun problema, secondo Perrone che, assistito dai suoi uffici, è tranquillo della nomina a Pisanò, sulla scia di altre amministrazioni comunali.

Di seguito i componenti delle commissioni consiliari

1ª commissione Bilancio, Risorse personale, Politiche comunitarie, Programmazione, Tributi, Finanze, Patrimonio, Contratti, Appalti, Contenzioso: Pierpaolo Signore, Massimo Alfarano, Francesca Mariano, Bernardo Monticelli Cuggiò, Oronzino Tramacere, Paride Mazzotta, Antonio Torricelli, Carlo Salvemini.

2ª commissione Traffico, Trasporti, Mobilità, Viabilità, Parcheggi, Polizia Municipale, Protezione Civile: Giuseppe Ripa, Nunzia Brandi, Roberto Martella, Fernando Calò, Paolo Carico, Giordana Guerrieri, Antonio Torricelli, Paolo Foresio.

3ª Urbanistica, Edilizia Residenziale Pubblica, Centro Storico, Marine, Borghi e Villaggi: Angelo Tondo, Gianpaolo Scorrano, Rocco Ciardo, Bernardo Monticelli Cuggiò, Daniele Montinaro, Antonio Lamosa, Carlo Salvemini, Antonio Torricelli.

4ª Lavori Pubblici, Arredo Urbano, Verde Pubblico, Patrimonio, Servizi Cimiteriali: Giuseppe Ripa, Nunzia Brandi, Fernando Calò, Gianpaolo Scorrano, Paride Mazzotta, Rocco Ciardo, Maria Paola Leucci, Antonio Torricelli.

5ª Servizi Sociali, Pari Opportunità, Emarginazione ed Emigrazione, Politiche della Casa, Problematiche Giovanili, Associazioni, Problematiche del Lavoro, Emergenza Abitativa: Angelo Tondo, Lucio Inguscio, Pierpaolo Signore, Paride Mazzotta, Oronzino Tramacere, Paolo Cairo, Luigi Melica, Maria Paola Leucci.

6ª Annona, Piano commerciale, Fiere, Mercati e Mostre, Formazione: Pierpaolo Signore, Roberto Martella, Gianluca Borgia, Rocco Ciardo, Fernando Calò, Giordana Guerrieri, Saverio Citraro, Sergio Signore.

7ª Pubblica Istruzione, Edilizia Scolastica, Cultura, Sport, Edilizia Sportiva, Turismo; Politiche Comunitarie: Fiorino Greco, Roberto Martella, Massimo Alfarano, Fernando Calò, Giordana Guerrieri, Francesca Mariano, Saverio Citraro, Luigi Melica.

8ª Affari Generali ed Istituzionali, Statuto, Servizi Demografici, Istituti della Partecipazione, Decentramento : Lucio Inguscio, Massimo Alfarano, Nunzia Brandi, Paolo Cairo, Fernando Calò, Daniele Montinaro, Saverio Citraro, Antonio Rotundo.

9ª Ambiente, Rifiuti, Igierne e Sanità: Giovanni Garrisi, Nunzia Brandi, Bernardo Monticelli Cuggiò, Gianpaolo Scorrano, Fernando Calò, Giordana Guerrieri, Saverio Citraro, Antonio Monticelli.

10ª Per il controllo della gestione e degli strumenti di programmazione previsti nello statuto : Fiorino Greco, Giovanni Garrisi, Francesca Mariano, Fernando Calò, Nunzia Brandi, Antonio Rotundo, Saverio Citraro, -aolo Foresio.

11ª Per il controllo della conformità degli atti allo statuto ed ai regolamenti e della attuazione di questi ultimi: Lucio Inguscio, Giuseppe Ripa, Oronzino Tramacere, Massimo Alfarano, Paride Mazzotta, Sergio Signore, Antonio Rotundo, Luigi Melica.

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno × quattro =