A favore della lotta contro il tumore al seno, torna per il terzo anno un importante evento di rilevanza nazionale: si tratta del 3° Gala “Senologo per passione”, la manifestazione che il 6 e il 7 luglio porterà letteralmente in piazza una riflessione sull’importanza della prevenzione.

L’evento curato nella direzione scientifica dal senologo Luigi Manca e in quella generale da Gianfranco Delle Rose, è una vera e propria novità nel campo, perché mette insieme un tema tanto importante come la prevenzione contro i tumori al seno e l’arte. Saranno tantissime infatti, le esibizioni di musica, danza e cabaret previste nella serata di sabato 7 luglio in piazza Libertini: dai balletti di Federica Delle Rose, Paolo De Marianis e Ninfa Fersini, per poi passare alle voci di Alessandra Ferrari, dei Dhamm Progressive e dei cantori di Ippocrate. Ad esibirsi anche tanti musicisti, tra cui Francesco Libetta, Le 13, Giampiero Perrone e Pino Fanciullo, l’orchestra Apluvia Small e Tony Brian Guerra. Non poteva poi mancare il momento dell’allegria, nelle mani di Uccio De Santis che con il suo cabaret si alternerà in più momenti della serata.
Per l’occasione, dopo un breve talk show dedicato all’argomento e presieduto da alcuni importanti elementi nel campo della senologia, verrà consegnato il premio “Senologo per passione 2012” al professor Francesco Schittulli, chirurgo che si è distinto nel campo tanto da essere insignito dell’onorificenza che è già stata negli scorsi anni del prof. Umberto Veronesi e del dottore Giovanni Paganelli.
“L’obiettivo di questo evento, non è lo spettacolo”, ha chiarito il prof. Luigi Manca, chirurgo senologo presso la casa di cura Pretrucciani, che assieme all’Anisc e all’Istituto Europeo di Oncologia ha lavorato per dare vita al Gala. “E’ quello di arrivare a più gente possibile. Noi ogni anno facciamo i nostri convegni tra medici, ma non è abbastanza. E’ per questo è stato creato un evento importante a livello mediatico, per coinvolgere quanta più gente possibile, che facesse venire personaggi importanti per attirare l’attenzione dei media, parlando di un fatto importante. Ed è per questo che ci sarà anche il convegno per donne il 6 luglio.”
Questo venerdì 6 luglio infatti, alle ore 18.00 presso l’hotel Tiziano a Lecce, ci sarà un convegno dal titolo: “Tumore al seno, come salvaguardare femminilità ed estetica”, con una serie di interventi di professionisti e di donne che raccontano la propria esperienza e testimonianza, dando la possibilità a chiunque di informarsi sull’argomento.
“I temi sono rivolti alle donne ma anche agli uomini, perché anche loro stanno accanto alle donne. A volte ci si chiede: ma i mariti dove sono?” ha poi continuato il dottore Manca, aprendo un capitolo ben più grave sulle difficoltà nei rapporti umani.
Ogni anno al mondo vengono diagnosticati più di 1milione di nuovi casi e di questi il 40% porta alla morte, tanto che il tumore al seno è diventato una delle forme più diffuse di carcinoma. Ma come spiega il dottore Manca, “un tumore della grandezza di un centimetro, se diagnosticato in tempo, nel 95% dei casi può essere curato completamente e questa percentuale in medicina è come un 100%. E’ per questo che è importante la prevenzione.”
“A vedere questi numeri ci si chiede si può fare qualcosa?” ha poi continuato Gianfranco Delle Rose, direttore generale del comitato organizzatore dell’evento. “Qualcosa si può fare con la prevenzione e soprattutto con l’informazione, perché a volte capita di donne che hanno seni tumefatti dal tumore si nascondono e non sanno che danno si provocano.”
Presente alla conferenza anche il nuovo vice sindaco del Comune di Lecce Carmen Tessitore, che ha espresso il proprio apprezzamento per la scelta di utilizzare tante forme d’arte per una serata così importante e per la passione con cui i professionisti del settore lavorano seguendo quella “sublime missione” che la stessa vicesindaco ha citato dalle parole di Giuseppe Moscati. “ Questo tipo di eventi, serve perché le donne devono imparare a volersi bene e ad insegnare all’uomo a voler loro bene.”
Durante la conferenza non è mancata qualche polemica, nata dalla totale assenza della Regione Puglia nella realizzazione dell’evento e in parte anche della Provincia. Tuttavia la presenza del presidente Antonio Gabellone ha smorzato un poco gli animi. Gabellone ha poi espresso solidarietà per questa manifestazione, promettendo la propria presenza nel giorno del Gala.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.