Truffa aggravata in concorso: è l’accusa che ha fatto scattare al denuncia a piede libero per due parcheggiatori abusivi. Si tratta di B.C. 35enne di San Pietro Vernotico, già noto alle forze dell’ordine, e S.F. 28enne di Nardò.

I due sono stati sorpresi dai carabinieri di Melendugno mentre svolgevano l’ attività di parcheggiatori abusivi presso il lido “Chicalinda” di San Foca, rilasciando ricevute irregolari attestanti il pagamento del parcheggio. Nella circostanza, venivano sequestrati 3 blocchetti di biglietti nonché somma di denaro, provento dell’illecita attività svolta.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattro + 17 =