Panico e fiamme a Torre San Giovanni, marina di Ugento, dove un incendio di vaste proporzioni ha interessato lo storico locale “Otello”, su Corso Annibale, che oltre ad essere la più antica trattoria della marina ugentina, è anche bar e market. Ed è proprio nei locali commerciali adibiti a supermercato che, in mattinata, un corto circuito, o forse una improvvis fuga di gas, avrebbe innescato le fiamme, scatenando il fuggifuggi tra i numerosi clienti, turisti e residenti, presenti in quel momento.

Le lingue di fuoco in breve tempo hanno avvolto la merce sugli scaffali, carbonizzando qualsiasi cosa incontrassero sul loro cammino. Fortunatamente, pare che nessuno tra clienti e dipendenti sia rimasto ferito, ma i danni riportati dalla struttura, parte della quale in legno, sono ingentissimi.
In queste ore, i vigili del fuoco, accorsi con più squadre da più parti della provincia, dopo avere lottato incessantemente contro il rogo, hanno avviato le procedure per mettere in sicurezza lo stabile, seriamente danneggiato. Le fiamme hanno interessato anche l’omonima trattoria.
Le cause che, intorno alle 10, hanno scatenato l’inferno nella marina ugentina sono in fase di accertamento. Tuttavia, pare che tutto sia nato da una fuga di gas dell’attrezzatura per arrostire i polli allo spiedo, ma non si esclude il corto circuito.
Sul posto, polizia municipale, carabinieri ed agenti del commissariato di Taurisano.

[widgetkit id=10]

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

16 + 14 =