Venerdì 6 luglio 2012 Nave Palinuro, al Comando del Capitano di Fregata Giovanni Schiavoni, approderà nel porto di Gallipoli per prendere parte ad una serie di attività che la vedranno protagonista per tutto il fine settimana nell’ambito delle celebrazioni in onore di San Francesco da Paola.

Questo appuntamento rappresenta per l’Unità un momento significativo in quanto è parte integrante dell’attività istituzionale che culminerà nella campagna addestrativa 2012 con inizio a Taranto, a fine luglio, dove avverrà l’imbarco dei giovani allievi marescialli, al termine del primo anno di formazione presso la Scuola Sottufficiali di Taranto. La campagna d’istruzione, che si articola in due fasi per consentire l’avvicendamento degli allievi, vedrà la nave scuola della Marina Militare fare tappa nei porti di Messina, Spalato, Chioggia, Taranto, Civitavecchia, Marsiglia, Olbia e si concluderà a fine settembre, nuovamente a Taranto, dopo aver percorso oltre 3000 miglia nel Mar Mediterraneo.
La sosta a Gallipoli permetterà ai cittadini e ai turisti di visitare la nave a vela, sulla quale gli Allievi Sottufficiali vengono annualmente addestrati, consolidando un sodalizio virtuoso tra i cittadini e la Marina Militare, nel segno della marineria e dell’amore per il mare. 
Il Palinuro è una nave goletta, impostata nel 1933 presso i cantieri di Nantes in Francia come unità privata denominata “Commandant Louis Richard”; impiegata come nave commerciale, nel 1950 venne acquistata dalla Marina Militare che la sottopose a lavori di adattamento per trasformarla in Nave Scuola. I lavori furono portati a termine presso l’Arsenale della Spezia. La nave, ribattezzata “Palinuro” entrò quindi in servizio il 16 luglio 1955 e da allora, svolge un ruolo fondamentale in favore della formazione velico-marinaresca degli allievi Sottufficiali della Forza Armata.  Con una lunghezza fuori tutto che sfiora i 70 metri, Nave Palinuro è armata con tre alberi e bompresso, per una superficie velica complessiva di circa 1000 mq.: l’albero di trinchetto è a vele quadre, quelli di maestra e mezzana sono a vele auriche mentre il bompresso è armato con i fiocchi. Nave Palinuro ha un equipaggio fisso di circa 90 persone, a cui si aggiungono in estate circa 40 Allievi.
La Nave potrà essere visitata dal pubblico nei giorni di venerdì 6, sabato 7 e domenica 8 luglio negli orari che saranno consultabili presso il molo d’ormeggio.

CONDIVIDI