Ultimo appuntamento, domenica 29 luglio, a Otranto, con la sessione del Forum Pubblico organizzato nell’ambito dell’edizione 2012 di Otranto Legality Experience. Dalle 15.00 alle 18.00 Libera Bari intratterrà partecipanti e pubblico con un divertente Street game dal titolo “Italia Libera tutti”.

In serata, dalle 18.30 alle 20.30, sarà la volta di un nuovo dibattito sul tema “Military expenses and arms trade: for what security?”, alla presenza di Francesco VIGNARCA, direttore di Altreconomia e coordinatore nazionale della Rete Italiana per il Disarmo, Vincenzo CAMPORINI, già capo dello staff dell’Italian Air Force (2006-2008) e dell’Italian Army (2008-2011), e Sergio FINARDI, direttore di TransArms. Modera: Gianni DRAGONI de Il Sole 24 Ore.
Una fedele ricostruzione, tra l’altro, del caso delle armi leggere che dall’Italia sono state vendute ai servizi di sicurezza di Gheddafi tra la fine del 2009 e l’inizio del 2010, a poco più di un anno, cioè, dall’attacco internazionale contro l’uomo forte del regime. Un’accurata analisi di tutti i passaggi e i “buchi” legislativi e di controllo che hanno caratterizzato questo trasferimento.

A concludere la sessione plenaria, l’entusiasmante performance di Isacco CHIAF sulla produzione e la vendita delle armi italiane “Made in Italy (behind the scenes)”. Musica di Tannoize.

Alle 21.30, si chiude con il concerto dei Moods.
I Moods sono uno tra i progetti musicali salentini più in voga e più seguiti nel panorama live. Il genere proposto mischia il rock a sonorità elettroniche con l’intenzione di proporre uno spettacolo differente, unendo un impatto live rock a sonorità da club, drum’n’bass, dubstep, techno.
Il repertorio mette insieme sapientemente brani di Planet Funk, Motel Connection, Chemical Brothers ma anche Muse, Killers, Apollo 440, Gnarls Barkley, Smash Mouth, Underworld, Dead 60’s con versioni personalizzate che catturano fin dal primo ascolto. I Moods nascono dall’unione di alcuni tra i musicisti salentini più attivi e noti; la formazione, infatti, include Stefano Scuro (voce e chitarra) del progetto inedito Logo, Antonio “Dema” De Marianis alla batteria (Steela, Bundamove, Africa Unite, Roy Paci), Errico “Ruspa” Carcagni degli Steela ai synth e alle programmazioni elettroniche, e Ruggero Gallo dei Fonokit al basso.
La band vanta prestigiose esibizioni, tra cui Cracovia in Polonia al “Rotunda”, ed è attualmente impegnata nella registrazione del primo singolo.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quindici + 4 =