Il 6 e 7 luglio si è tenuto a Lecce il “Terzo Gran Galà della Senologia, Ensamble per Vincere”: un importante appuntamento in cui si parla di prevenzione e cura del tumore al seno. La serata finale ha regalato ai presenti oltre tre ore di musica, moda e spettacolo.

La partecipazione massiccia del pubblico, sin dal primo giorno di conferenza al Tiziano di Lecce, ha messo in luce l’importanza di questa tematica e la voglia, che hanno tante famiglie, di conoscere questo problema per imparare a prevenirlo e per affrontarlo nel migliore dei modi sul proprio territorio, evitando i “viaggi della speranza”.
Ogni anno in Italia si ammalano di tumore al seno circa40 mila donne, ecco perché è necessario fare i giusti controlli periodici, saper affrontare la malattia e capire quando intervenire. Nel simposio del 6 luglio scorso, famiglie, associazioni ed esperti si sono ritrovati per fare il punto sulla situazione.
Quest’anno il premio del 3° Gran Galà Senologo per Passione è stato conferito al prof. Francesco Schittulli, presidente della Lilt, che ha voglia di combattere, insieme ai suoi pazienti,«la battaglia per Puglia all’avanguardia nella lotta al tumore al seno».
Durante l’incontro si sono alternate le testimonianze delle donne ed è emerso il grande disagio di alcune pazienti costrette ad aspettare anche un anno per una mammografia. Erano presenti anche le dottoresse Viviana Galimberti e Cristina Garusi, direttori di divisione dell’Istituto Europeo di Oncologia di Milano.  Si è parlato anche di ricostruzione del seno post intervento e delle nuove frontiere della chirurgia.
Le associazioni sono sul piede di guerra e chiedono maggiore attenzione da parte della Regione per questa problematica, utilizzando anche quest’evento, che oltre a essere un momento di divulgazione scientifica è diventato una cassa di risonanza per la voce dei malati e degli operatori del settore.
Il Gran Galà della Senologia è giunto alla sua terza edizione grazie al grande impegno delle due anime dell’evento: il patron Gianfranco Delle Rose, volto noto della televisione, e l’ideatore del “Congresso sulla Senologia Terra D’Otranto”, il direttore scientifico dott. Luigi Manca, che hanno dato vita a un contenitore dove scienza, arte, moda, spettacolo e musica si intrecciano,per sensibilizzare divertendosi.
«I media sono fondamentali per divulgare il messaggio scientifico della prevenzione – ha spiegato Gianfranco Delle Rose – questa è una partita che dobbiamo giocare tutti».
L’evento di sabato scorso ha richiamato in Piazza Libertini circa tremila persone. Lo spettacolo è stato aperto dalle note delicate ed eleganti della Apluvia Small Orchestra, diretta da Silvestro Sabatelli, ma sul palco si sono esibiti straordinari talenti come Francesco Libetta, Tony Brian, Giampiero Perrone e Pino Fanciullo.
La serata è stata allietata dalle esilaranti gag di Uccio De Santis, che ha anche presentato i ballerini di Mudù.La comicità del cabarettista barese ha conquistato anche il prefetto di Lecce, Giuliana Perrotta, seduta in prima fila tra le autorità.Spazio anche alla danza, con le coreografie curate e interpretate da Federica Delle Rose e Paolo De Marianis e, nella seconda parte dello spettacolo, da Ninfa Fersini.
Poi, sul palco è arrivato il momento anche della moda con le sfilate dell’Istituto De Pace e dell’ Atelier Cordella. I conduttori, Gianfranco delle Rose e Giusy Faggiano,dopo tre ore di spettacolo, con gli spettatori inchiodati sulle sedie, hanno dato appuntamento alla quarta edizione: sabato 6 luglio 2013.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

dodici + dieci =