Appuntamento a Specchia, domenica 22 luglio, a partire dalle ore 20.30, nell’atrio del Castello Risolo, con il 7° Festival Nazionale del Cortometraggio scolastico e per giovani filmaker “Gabriele Inguscio”, una rassegna ricca di  proiezioni, interviste e premiazioni di corti scolastici e di corti d’autore,  provenienti da tutta Italia.

Il Festival, nato per ricordare Gabriele Inguscio, morto nel 2003 a 19 anni per incidente stradale, è promosso dall’Associazione Culturale “Gabriele Inguscio” di Galatone, con il patrocinio della Provincia di Lecce – Assessorato alle Politiche Giovanili, del Ministero della Pubblica Istruzione, di Apulia Film Commission, della Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali (Fiaip) di Lecce, del Comune di Specchia, dell’Istituto di Culture Mediterranee della Provincia di Lecce e dell’istituto “Medi” di Galatone.

L’evento e si avvale della collaborazione di esperti come Giampiero Pinto e Giovanni Calò, con la partecipazione di Angela Leucci, direttore artistico della rassegna Corto Magliese e del regista Antonello Novellino.

“Questo festival, nato da una esperienza dolorosa, va sempre più diventando un punto di riferimento importante per la valorizzazione dei giovani che si cimentano con tecniche fotografiche, cinematografiche ed audiovisive”, dichiara l’assessore alle Politiche giovanili e della Provincia di Lecce, Bruno Ciccarese

“L’audiovisivo – sottolinea l’assessore Ciccarese – è diventato ormai uno straordinario strumento didattico e, allo stesso tempo, il linguaggio prediletto dai ragazzi per esprimersi. Questa è un’iniziativa che valorizza i talenti giovanili e merita il massimo sostegno delle istituzioni insieme a quello del pubblico che, auspichiamo, sia numeroso, come già nelle passate edizioni del premio”.
I film presenti in rassegna sviluppano, in forme originali, temi sociali particolari come la solitudine dei malati di alzheimer, l’eterno dualismo “amore-morte”, oppure l’invito a vivere la propria vita e a non lasciarsi vivere.

Tra le sezione speciali che il Festival ha istituito ricordiamo, in particolare, il “Premio Emanuele Caracciolo” della critica, omaggio al  regista morto alle Fosse Ardeatine, predisposto per ricordare il centenario della nascita dell’artista ed il “Premio Salento”, a cura della Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali (Fiaip), voluto per valorizza i lavori più attinenti alla nostra regione.

Per ulteriori informazioni sull’originale festival: www.gabrieleinguscio.it.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

6 + undici =