Una delle figure più affascinanti e controverse della storia dell’arte italiana, Michelangelo Merisi da Caravaggio, è avvolto dal mistero che riguarda la sua morte, avvenuta in circostanze misteriose. Dopo il ritrovamento di un centinaio di opere inedite tra le province di Milano e Bergamo poche settimane fa, cresce l’interesse degli studiosi verso la vita e la produzione artistica di uno dei più grandi pittori italiani di sempre.

Se la comunità degli storici dell’arte si sta tuttora interrogando sulla reale paternità dei disegni rinvenuti, “Il sogno di Caravaggio”, a firma di Rossella Montecchi, edito da Giovane Holden Edizioni, si inserisce a pieno titolo tra le numerose ipotesi che riguardano la sua esistenza. Il romanzo storico costruito con rara maestria e basato su solidi studi, indaga sul mistero della morte di Caravaggio. L’autrice ne posticipa la data di un anno e offre, in questo breve lasso di tempo, la possibilità di una seconda vita all’eccelso Maestro.  E se Michelangelo Merisi da Caravaggio, quel lontano 18 luglio 1610, non fosse morto? Se, ferito e febbricitante, fosse stato trovato sulla sabbia del Tombolo della Feniglia da un’affascinante quanto misteriosa giovinetta in grado di riportarlo in salute? Forse il suo temperamento “maledetto” si sarebbe addolcito di fronte alla disarmante sincerità, all’affetto genuino e alla totale dedizione della sconosciuta. Probabilmente la mutata concezione della vita avrebbe generato altri capolavori assoluti, vibranti di luce diversa, ricchi d’una pacatezza e d’una serenità che mai egli stesso avrebbe immaginato di poter vivere e comunicare con la sua arte. Finalmente arriva la grazia, l’agognato ritorno a Roma e una commissione grandiosa e totalmente appagante: un sogno incredibile, una possibilità insperata. Ma ogni sogno è destinato a svanire con la notte: i debiti col passato sono fantasmi mai sconfitti. Una vicenda appassionante in cui azione e amore, arte e natura si fondono tanto sapientemente da soddisfare i gusti più disparati.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciassette − 12 =