Si svolge oggi a partire dalle 09.00, nelle sale di Palazzo Gallone a Tricase, il convegno “Il sistema culturale Sud Salento: esperienze e prospettive”, iniziativa che si inserisce nel progetto “Servizi di Sistema dei Beni Culturali e Turistici del Sud Salento”, al termine delle attività realizzate nell’ambito del POR Puglia 2000/2006 relativo alla promozione della Società dell’Informazione.

Saluti di Loredana Capone e del Sindaco Antonio Coppola prima degli interventi dell’ingegner Roberto Calà, progettista e coordinatore di progetto, e dell’ingegner Laura Brumat, responsabile della realizzazione per RTI Corvallis SpA. Modera la Dottoressa Alessandra Guareschi.

Seguiranno le relazioni del professor Eugenio Imbriani sui Processi culturali e territorio, della professoressa Francesca Imperiale sul tema Turismo culturale e qualità territoriali e del professor Franco Chiarello in merito a Turismo, cultura e promozione del territorio.

Alle ore 11:30 fino alle 18 (esclusa pausa pranzo) prenderanno il via  i tavoli tematici per discutere di Sistemi culturali e identità territoriali; Territorio, economia, turismo e competitività: Sud Salento e non solo; La comunicazione del prodotto turistico-culturale.

Inoltre, su prenotazione, è possibile usufruire di accompagnatori per visite guidate nella città salentina.

Il Convegno è un’occasione di testimonianza, analisi, confronto e riflessione sullo stato attuale delle attività e dei servizi legati al patrimonio culturale dell’area, per discutere di politiche di valorizzazione attente alle peculiarità e alle potenzialità del territorio, che rappresentino soluzioni gestionali integrate sostenibili ed ecosostenibili.

Il Sud Salento è caratterizzato da una forte vocazione turistica che trae origine da numerosi fattori: la collocazione geografica estrema, porta di comunicazione sull’Oriente e sull’intero Mediterraneo che ha influenzato profondamente l’apertura, l’ospitalità e l’accoglienza di altre culture e le commistioni derivate; la estrema, diffusa e variegata ricchezza di un patrimonio ambientale e culturale disseminato su tutto il territorio ancora non sufficientemente valorizzato come leva strategica e motore economico e sociale di tutto il Sud Salento stesso.

La possibilità di associare le enormi potenzialità della società dell’informazione con le politiche di gestione del patrimonio culturale ne consente la valorizzazione, mettendo in relazione, affinando e potenziando gli strumenti di fruizione del patrimonio culturale accanto a quelli di programmazione turistica, sperimentando percorsi ed incontri “intelligenti” di razionalizzazione nello sviluppo locale L’intervento progettato e realizzato si articola nella creazione di una base di conoscenza integrata tra risorse culturali, turistiche e produttive, nella  creazione di contenuti digitali atti a rendere tale patrimonio correttamente fruibile da differenti tipologie di utenza, nella diffusione del patrimonio culturale utilizzando i canali messi a disposizione dalle nuove tecnologie attraverso lo sviluppo di un Sistema di Accesso Multicanale e infine nella creazione e l’avvio di un Centro redazionale.

 

 

 

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque × uno =