Si riduce l’appalto delle pulizie nell’ateneo salentino e l’azienda minaccia la riduzione del monte ore nei loro contratti. Scatta la vertenza dei 101 lavoratori del consorzio Conest, a cui è affidato l’appalto delle pulizie con procedura negoziata per quattro mesi, prorogati per altri due perchè scaduti a fine giugno.

L’università ha ridotto il capitolato da 123mila a 90mila ore l’anno, in attesa della nuova gara d’appalto, che arriverà dopo l’estate e che ha un valore quadriennale di 4milioni di euro. Stamattina l’incontro tra le organizzazioni sindacali e il direttore amministrativo dell’Università, Emilio Miccolis.“Ricorreremo agli ammortizzatori sociali- annuncia Antonella Perrone della Uiltucs-, perchè per gli operai si annuncia la riduzione dell’orario di lavoro che è già, in molti casi, ridotto al minimo di venti ore settimanali”.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.