Oggi, nella Riserva Naturale e Oasi Wwf Le Cesine, l`associazione del panda ha presentato ufficialmente al pubblico i risultati della campagna e ha dato il via ai lavori di bonifica e rimozione dei rifiuti stratificati da anni lungo l`arenile al confine dell`area, che entro poche settimane restituiranno al Salento

e a tutti gli italiani uno degli ultimi paradisi costieri risparmiati al cemento e alla speculazione economica. Nel frattempo, sempre grazie alla raccolta fondi, in Sardegna è nata la nuova Oasi di Scivu ad Arbus, distesa mozzafiato di dune alte sabbiose e macchia mediterranea le cui attività verranno implementate nei prossimi mesi, mentre nel delta veneto del Po saranno presto piantati nuovi alberi per la riforestazione dell`Oasi Wwf di Golena di Panarella che darà nuova vita a una zona umida ricchissima di biodiversità. E così, grazie all`aiuto di donatori e partner, le tre aree fragili scelte dal Wwf per la campagna Oasi 2012 si apprestano a diventare baluardi di natura protetta di cui tutti potranno godere.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.