È senza dubbio il concerto più atteso della Stagione Sinfonica d’Estate, dedicata a “Concerti, serenate, opera”, quello che vedrà protagonista il Premio Oscar argentino Luis Bacalov, solista al pianoforte con l’Orchestra Tito Schipa venerdì 13 luglio, alle ore 21.30, nel Cortile dei Celestini a Lecce. 

L’autore delle musiche del film “Il postino” di Massimo Troisi torna, infatti, nel capoluogo salentino a due anni di distanza dal concerto nel Chiostro del Rettorato che registrò il tutto esaurito e la standing ovation finale del pubblico. Torna per interpretare il suo recentissimo Concerto per pianoforte e orchestra, mentre sul podio ci sarà il direttore artistico e principale della Fondazione ICO, Marcello Panni.

Il Concerto, nella versione da Bacalov stesso eseguita al pianoforte, è stato presentato, in prima mondiale, lo scorso marzo, al Teatro Orfeo di Taranto con l’Orchestra della Magna Grecia (della quale è stato a lungo direttore principale) ed è incentrato sul tango, che, come afferma lo stesso compositore argentino, “non è soltanto una musica d’ascolto, ma un’esperienza di vita, una musica che ha pieno diritto di cittadinanza nelle sale da concerto di tutto il mondo, nonostante le sue origini assolutamente popolari”.

Bacalov verrà preceduto dalla Sinfonia n. 8 in si min. detta “Incompiuta” di Franz Schubert e da un altro celebre sudamericano, il chitarrista, compositore e direttore d’orchestra cubano Leo Brouwer che ha arrangiato per il suo strumento e orchestra d’archi alcune delle più famose canzoni dei Beatles: Eleanor Rigby, Yesterday, She Is Leaving Home, A Ticket to Ride, Go To Get You Into My Life, Here, There, And Everywhere, Penny Lane. Si tratta della prima esecuzione a Lecce di questo originale medley, intitolato “From Yesterday to Penny Lane”, per il quale solista alla chitarra sarà Adalisa Castellaneta, concertista barese attiva a livello internazionale. Ormai patrimonio universale, le canzoni dei Fab’ Four, baronetti della Regina d’Inghilterra, restano pur sempre a chi ne sappia riconoscere il valore, un frutto estremo della civiltà musicale europea del XX secolo.

Sabato 14 luglio, infine, doppio appuntamento per l’Orchestra Schipa che si dividerà in due: la sezione d’archi, infatti, sarà impegnata nella replica dell’Omaggio a Leonardo Leo alla Masseria Provenzani di Trepuzzi (inizio ore 21, ingresso libero). Diretti da Andrea Crastolla, insieme all’Apuliae Chorus, a Realino Mazzotta, solista al violoncello, ed Enrico Baldassarre alla chitarra, eseguirà musiche di Antonio Vivaldi e di Leo, compositore di epoca barocca originario di San Vito dei Normanni. Al Teatro Romano di Lecce (inizio ore 21.30, ingresso 5 euro), invece, la sezione di fiati sarà impegnata nel secondo appuntamento della Stagione con le “Serenate”. Diretti da Eliseo Castrignanò e con Corrado De Bernart solista al clavicembalo, proporranno in apertura le Fanfare per ottoni di Paul Dukas e, poi, le Serenate di Wolfgang Amadeus Mozart, Goffredo Petrassi, Alfredo Casella e Richard Strauss.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

6 + tre =