In seguito ad una segnalazione di una cittadina leccese, nella mattinata di oggi alcuni agenti della Sezione di Polizia Ambientale del Comando della Polizia Municipale di Lecce, sono intervenuti in viale Marconi, all’altezza del  Castello Carlo V, dove si trovava una coppia di giovani romeni con tre cuccioli, detenuti

per essere utilizzati nell’attività illecita di accattonaggio.
Il personale ha immediatamente fermato e identificato i due ragazzi che alla vista della pattuglia hanno provato a fuggire. Il loro tentativo, tuttavia, è durato poco: grazie alla collaborazione di un operatore in servizio dell’Istituto di Vigilanza “Alma Roma”, infatti, i giovani romeni sono stati raggiunti, fermati ed accompagnati al  Comando di Polizia Municipale per essere identificati.
A loro carico il Pubblico Ministero di turno presso il Tribunale di Lecce ha disposto la denuncia a piede libero per il reato di maltrattamento di animali e resistenza a pubblico ufficiale. I cuccioli, invece, sono stati posti sotto sequestro ed affidati in custodia giudiziale al canile sanitario comunale.
L’operazione eseguita oggi dagli agenti di Polizia Municipale rientra nell’ambito dell’attività di controllo del territorio finalizzata al rispetto delle ordinanze dirigenziali e della normativa vigente in materia di igiene pubblica e tutela ambientale