Un violento temporale ha colpito la scorsa notte tutto il Salento causando molti allagamenti di strade e scantinati che hanno richiesto l’intervento dei vigili del fuoco. Non ci sono feriti, ma si segnalano difficolta’ per la circolazione stradale in diversi comuni

dove alcuni automobilisti sono rimasti bloccati nelle loro auto. A farne le spese anche la redazione di TeleRama.
Alle 6,40 infatti, un fulmine ha colpito la sede della redazione passando attraverso i cavi Telecom. Una tragedia sfiorata, perchè a quell’ora era in corso la rassegna stampa e di lì a pochi minuti sarebbero arrivati i primi dipendenti. I presenti si sono precipitati fuori dall’edificio, dando immediatamente l’allarme. Le fiamme hanno interessato il centralino, la hall e parte dei corridoi. Fortunatamente i danni non hanno interessato le attrezzature e gli studi della redazione; al momento gli uomini della Biologica sono al lavoro per sgomberare macerie e detriti per poter tornare al più presto in onda.

Il  violento nubifragio, inoltre, si è abbattuto anche in numerosi centri della penisola salentina. Numerose persone sono inoltre rimaste intrappolate nelle auto in panne e sono state soccorse. Decine e decine le richieste di intervento arrivate al centralino dei vigili del fuoco. Allagamenti si sono verificati anche alla Baia Verde di Gallipoli e a Torre Lapillo, marina di Porto Cesareo. A San Cataldo, marina di Lecce, la violenza dell’acqua ha fatto saltare numerosi tombini della fogna.