E’ stato affidato al medico legale Roberto Vaglio il compito di eseguire l’autopsia sul corpo di Mario Manco, 73 anni, autotrasportatore in pensione di Melissano. L’uomo sarebbe stato ucciso a coltellate nella sua abitazione dalla moglie Memet Fitnet, 52enne di origini albanesi.

Si attendono, dall’esame autoptico che sarà svolto domani, conferme sulla ricostruzione dei fatti operata dagli inquirenti.

La donna intanto è stata scritta sul registro degli indagati, con l’accusa di omicidio volontario dal sostituto procuratore Giovanni Gagliotta. Al momento è ricoverata presso l’ospedale di Casarano, in uno stato psicologico è fortemente alterato.

La 52enne avrebbe infatti tentato di togliersi la vita dopo aver ucciso il marito. Sabato mattina è stata ritrovata distesa sul letto accanto alla vittima, con entrambi i polsi recisi e ferite sul petto. Le indagini, condotte dai carabinieri del nucleo investigativo, si stanno concentrando sul possibile movente del folle gesto. Al momento sono tre le ipotesi più accreditate: la gelosia della donna nei confronti del marito, la malattia di questo, ma anche la paura di perdere l’eredità dal momento che il loro matrimonio sarebbe stato celebrato in Albania.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno × 3 =