I carabinieri della Stazione di Melissano e della Compagnia di Casarano, in provincia di Lecce, hanno arrestato questo pomeriggio Mehmeti Fitnet, 52 anni, albanese, residente in Italia, per il reato di omicidio del marito Antonio Manco, 73 anni, di Melissano, ucciso lo scorso 21 luglio.

Il provvedimento cautelare, emesso dal gip del Tribunale di Lecce, Nicola Lariccia, su richiesta del sostituto procuratore della Repubblica Giovanni Gagliotta, e’ stato eseguito dopo che la donna e’ stata dimessa dall’ospedale dove si trovava per il tentativo di suicidio successivo all’omicidio. A scoprire i corpi furono i carabinieri avvisati da un maresciallo dell’Arma in congedo residente a Melissano, a sua volta allertato da un nipote di Manco. preoccupato del fatto che da qualche giorno non aveva notizie dello zio. Manco era ormai esanime mentre la moglie, Mehmeti Fitnet era ancora viva ma in condizioni gravissime.

Le indagini condotte dai militari della Compagnia di Casarano unitamente ai colleghi della Sezione rilievi del Reparto Operativo dell’Arma di Lecce e coordinate dal pm Gagliotta, hanno consentito di fare chiarezza sull’episodio. La donna e’ passata quindi dall’ospedale Vito Fazzi al carcere.