“Open days”, da oggi e fino al 30 settembre nel Salento: ogni giovedì l’Enogastronomia con la collaborazione di 17 Comuni, 4 Masserie, 17 Cantine, 39 tour enogastronomici tra laboratori didattici, degustazioni, visite guidate; ogni venerdì la Natura, tra passeggiate naturalistiche ed escursioni in ben 8 Parchi e Aree Protette; ogni sabato il Patrimonio culturale con 11 Comuni, 19 Chiese, Musei, Castelli, Aree Archeologiche e Palazzi storici, 269  visite guidate.

Questa esperienza, partita qui nel Salento negli anni scorsi come “Città aperte”, oggi si propone complessivamente come “Open days”, puntando anche ai tantissimi turisti stranieri che possono conoscere le nostre peculiarità e mettendo in rete musei, chiese, parchi naturali, dimore storiche, la Puglia del mare e tanto altro ancora, con attività organizzate e gratuite”.

L’assessore al Turismo e al Marketing territoriale della Provincia di Lecce Francesco Pacella ha così presentato in conferenza stampa “Open days 2012”, il progetto di promozione, accoglienza e fruibilità, voluto dall’assessorato regionale al Turismo e realizzato dall’Agenzia regionale Pugliapromozione, con la collaborazione delle Province pugliesi.

L’incontro di presentazione delle iniziative previste nel territorio della provincia di Lecce si è svolto nella sala teatrino della Biblioteca provinciale “Bernardini” a Lecce e, oltre all’assessore Francesco Pacella, ha registrato la presenza e gli interventi dell’assessore regionale al Turismo Silvia Godelli, del direttore generale di Pugliapromozione Giancarlo Piccirillo, della componente di Pugliapromozione Roberta Mazzotta e dell’assessore al Turismo del Comune di Lecce Luigi Coclite.

“Finalmente in questa nostra straordinaria regione, grazie alla volontà di tutti, c’è un’idea bellissima su cui si fa sinergia e che mette insieme gli attrattori più importanti per farli diventare più apprezzati e più fruibili;  attrattori che possono determinare il successo della destinazione turistica”, ha concluso l’assessore Pacella.