Le ultime verifiche delle fiamme gialle di Lecce, finalizzate al contrasto del lavoro in “nero”, hanno riguardato un Hotel, un ristorante ed un cantiere edile nel sud Salento

Dagli accertamenti svolti è risultato che otto dipendenti, di cui due dell’hotel, due del ristorante e quattro dell’impresa edile, avevano iniziato a lavorare in nero, in quanto nessun contratto di lavoro era stato stipulato e nessuna comunicazione ufficiale agli Organi preposti era stata inoltrata.

La legge al riguardo parla chiaro. I datori di lavoro devono, tra l’altro, comunicare l’assunzione del personale al Centro per l’Impiego il giorno prima a quello in cui inizia il rapporto di lavoro, proprio per evitare equivoci, in sede di controllo, sull’effettività di tale data.

Dopo i controlli tutti gli otto lavoratori sono stati poi regolarizzati dagli stessi datori di lavoro.

Tuttavia, per le irregolarità commesse, nei confronti dei responsabili i finanzieri hanno proceduto a redigere gli appositi verbali, con i quali sono state comminate sanzioni pecuniarie, anche se in misura ridotta, per un importo  complessivo pari a  21.260,00 euro, di cui 18.112,00 euro già versati all’Erario.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

3 × uno =