80 metri quadrati di spiaggia libera occupata abusivamente da ombrelloni e lettini a Salve, e in tre finiscono nei guai. Questo è il risultato delle ultime verifiche dei carabinieri di Tricase che hanno denunciato a piede libero, per occupazione abusiva di spazio demaniale, A.V.Q., 57enne di Morciano di Leuca

, già noto alle forze dell’ordine, V.G., 35enne e C.A.R., 52enne, entrambi di Salve. I tre, autorizzati dal Comune di Salve a noleggiare ombrelloni e lettini, dovevano svolgere la loro attività senza, però, poter occupare alcun tratto di spiaggia.

In particolare, prevede l’autorizzazione concessa dall’amministrazione comunale, il posizionamento di ombrelloni e lettini doveva avvenire in un tratto di spiaggia ben definito ma a cura della stessa utenza. I tre, quindi, non potevano posizionare preventivamente ombrelloni e lettini vuoti sulla spiaggia per poi farvi accomodare i clienti perché avrebbero, in tal caso, realizzato un’occupazione abusiva di spazio demaniale.

Così, questa mattina i carabinieri, di buon’ora hanno effettuato un controllo e hanno verificato che ampie superfici di spiaggia erano già state occupate da ombrelloni e lettini di proprietà di A.V.Q., V. G. e C.A.R. i quali, invece di limitarsi a consegnare ai propri clienti le attrezzature che noleggiavano, avevano, di fatto, realizzato dei piccoli stabilimenti balneari occupando abusivamente degli spazi demaniali che sarebbero, invece, dovuti rimanere a disposizione di tutti. Precisamente erano già stati posizionati otto ombrelloni e sedici lettini che, complessivamente, avevano sottratto circa ottanta metri quadrati di spiaggia ai bagnanti.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sei + diciassette =