Un patteggiamento e due richieste di abbreviato accolte dal giudice per le indagini preliminari per l’arresto di tre persone lo scorso 17 dicembre sorprese in macchina con passamontagna e pistola.

Nelson Padula, 46enne di Campi Salentina, ha patteggiato davanti al gip Alcide Maritati un anno e dieci mesi di reclusione con le accuse di concorso della detenzione della pistola, ricettazione e clandestinità dell’arma. Giovanni De Mitri, 62enne, di Lecce e Cosimo Conversano, 56enne anch’egli residente nel capoluogo salentino, verranno giudicati con l’abbreviato il prossimo 16 ottobre davanti al gip Nicola Lariccia. I tre vennero arrestati dai carabinieri della Compagnia di Campi Salentina nelle campagne tra Veglie a Porto Cesareo, quando nei pressi della Masseria Zanzara, all’interno di un uliveto, vennero notati a bordo di una Renault Clio. I militari, subito dopo un’immediata perquisizione, ritrovarono all’interno dell’auto una pistola semiautomatica marca beretta cal. 7,65 con matricola abrasa, completa di caricatore e di 7 cartucce, tre passamontagna ed un paio di guanti in pelle. I tre, difesi dagli avvocati Michele Palazzo, Silvio Caroli e Francesco Spagnolo, si trovano tuttora liberi.

CONDIVIDI