Coltivava piante di marijuana tra la vegetazione e le innaffiava con  un complesso sistema di irrigazione collegato direttamente a casa, non per niente di mestiere fa l’idraulico,
ma è stato scoperto e arrestato dai carabinieri. Si tratta di un 40enne di Racale, Fabrizio Serra, accusato di produzione e detenzione di sostanze stupefacenti.

 

L’uomo coltivava 18 piante di cannabis indica, di varia dimensione, anche dell’altezza di circa 2 metri, all’interno della collina di Castelforte, tra la vegetazione, irrigate attraverso un complesso sistema di irrigazione con i tubi dell’acqua opportunamente nascosti nel terreno. Così nel pomeriggio di ieri, appena il 40enne  ha aperto il rubinetto d’irrigazione, è scattato il blitz dei carabinieri.

Per il 4oenne sono così scattate le manette e si sono aperte le celle di Borgo San Nicola.