È stato presentato e depositato ufficialmente venerdì scorso, nella sede della Prefettura di Lecce, il protocollo sulle operazioni di raccolta delle produzioni ortofrutticole siglato dai sindacati Uila Uil, Fai Cisl e Flai Cgil, insieme con le associazioni di categoria Cia, Coldiretti e Confagricoltura.

Scopo del protocollo è quello di creare una lista di aziende che si dichiarano disponibili ad assumere i lavoratori inseriti all’interno delle liste di prenotazione già istituite con apposita legge regionale e fare in modo, quindi, che ci sia una sorta di “rintracciabilità” del rapporto di lavoro e soprattutto un incontro diretto tra domanda e offerta, senza dannose ed illegali intermediazioni che portano al deprecabile fenomeno del caporalato agricolo, come testimoniano i recenti fatti di Boncuri.

“Parliamo di uno strumento trasparente per il collocamento di braccianti italiani o stranieri – spiega Mauro Fioretti, segretario provinciale Uila Uil – che è anche il primo esperimento in tal senso a livello nazionale, quindi sicuramente perfettibile e suscettibile di modifiche. L’intento è in sostanza quello di fare in modo che le aziende ci rappresentino le loro disponibilità in termini di manodopera, in modo da creare un punto d’incontro diretto tra domanda e offerta. Abbiamo inoltre avanzato una richiesta precisa, ossia che un istituto bancario possa costituire una sorta di cassa privilegiata monitorata per il pagamento delle prestazioni lavorative. In tal modo, infatti, si avrà la certezza che i soldi vengano effettivamente incassati da chi svolge la prestazione lavorativa. Noi – aggiunge – come parti sociali abbiamo fatto la nostra parte e ci abbiamo messo la faccia. Su questo dobbiamo lavorare per portare avanti un’azione di lotta e di contrasto ai fenomeni di sfruttamento, soprattutto ora che è già cominciata una nuova stagione di raccolta nei nostri campi. Adesso ognuno svolga il proprio ruolo. Come parti sociali – conclude Fioretti – abbiamo incassato la reazione molto positiva da parte di Sua Eccellenza il Prefetto, di cui abbiamo apprezzato il pragmatismo e la decisione con cui ha affrontato il problema”.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

17 − 3 =